blog

blog

Parco della Maremma (leggi)

Il Parco della Maremma chiamato anche Parco dell'Uccellina è un'ampia area protetta di 9800 ettari della Maremma Toscana che si estende sul litoraneo compreso fra la foce del fiume Ombrone (a Sud di Grosseto) ed il paese di Talamone famoso per le note vicende garibaldine.
E' stato il primo parco della Regione Toscana, istituito con L.R. 65 del 5 giugno 1975.
L'intera area è composta da pianure in parte coltivate; dai Monti dell'Uccellina ricoperti da una folta area mediterranea che rappresentano la parte più selvaggia del parco; dalla spiaggia di Marina di Alberese, scarsamente antropizzata, che si estende per circa 8 chilometri di arenile dalla sabbia fine; al termine della spiaggia di Marina di Alberese inizia un lungo tratto di costa frastagliato da scogliere e piccoli tratti di arenile incastonati nella folta vegetazione spesso raggiungibili solo dal mare, fra tutte la più incantevole è Cala di Forno.

Mete e riferimenti
Cala di Forno può essere raggiunta in ogni periodo dell'anno attraverso un itinerario di circa 17 chilometri percorribile a piedi all'interno del parco; su questo link https://www.parco-maremma.it/vivi/itinerari/ troverete informazioni dettagliate relative ai vari percorsi ed itinerari oppure potrete ricevere informazioni contattando telefonicamente il Centro Visite del Parco della Maremma allo +039 0564 407098.
In Estate è possibile usufruire di un servizo privato di bus navetta https://http://www.naturalmentetoscana.it/percorsi/c3-cala-forno.php mentre l'Associazione Poseidonia http://www.agriturismopianarborello.it/agriturismo_mini_crocere_pesca.asp effettua gite in barca in gran parte dell'anno e Cala di Forno è una delle mete proposte.

Vivere il Parco
Il fulcro del Parco è il paese di Alberese dove hanno sede gli uffici e il Centro Visite.
Qui si possono acquistare i biglietti e ricevere informazioni su tutte le attività sportive e ludiche che si svolgono nel parco: passeggiate a cavallo ed in carrozza; gite in canoa sul fiume ombrone, itinerari a piedi ed in bicicletta.
Lungo tutta l'estensione del Parco è possibile incontrare e visitare le innumerevoli torri di avvistamento che vennero erette tra il XV e XIII secolo a difesa dei sempre più frequenti sbarchi delle navi turche http://www.parco-maremma.it/conosci/le-torri/ Lungo i tragitti a piedi possiamo incontrare la Torre di Castelmarina e di Collelungo, Torre dell'Uccellina e di Cala di Forno, Torre bassa e della bella Marsiglia.
Notevole è l'itinerario di San Rabano che consente di raggiungere i ruderi di una suggestiva abazia costruita dall'ordine dei benedettini intorno al sec XII per essere poi successivamente completamente abbandonata.

Una natura incontaminata
All'interno del Parco svolgono un ruolo importante i butteri di maremma, i quali provvedono ancora oggi alla gestione degli animali allevati.
Il primo di Maggio ogni anno ad Alberese ricorre un evento che ricorda le tappe di lavoro dei butteri attraverso la merca del bestiame e la doma del puledro.
Attraversando il parco potrete incontrare le caratteristiche vacche maremmane dalle lunghe ed imponenti corna ed i branchi di cavalli di razza maremmana che vivono ancora oggi allo stato brado.
Oltre alla folta vegetazione mediterranea, una delle componenti più particolari di questa area naturale è la presenza di animali selvatici che popolano le folte macchie e che non è infrequente incontrare lungo le strade di accesso o lungo i percorsi a piedi.
Tra questi animali possiamo trovare i cinghiali, le volpi, i caprioli, i daini, le spinose, i tassi ed i ricci oltre a molte specie di uccelli migratori che popolano le zone umide.

Regole di comportamento
Il Parco della Maremma è una grande occasione per visitare un luogo dove il tempo pare essersi fermato, dove la natura segna i ritmi del tempo che scorre fra i cambiamenti stagionali.
E' una esperienza per grandi e piccini per riscoprire esperienze legate alla natura e ad ambienti incontaminati.
Per i più sportivi non mancheranno le occasioni per mettersi alla prova mentre per coloro che desiderano maggiore relax potranno godere della lunga spiaggia di Marina di Alberese.
Il tutto nel rispetto di un ambiente lungamente tutelato e conservato.
Fra le regole di comportamento elencate sul sito del parco sono suggeriti i seguenti comportamenti:
rimanere sui sentieri segnalati;
non accendere fuochi;
non introdurre animali domestici;
non disturbare gli animali selvatici e non dare loro cibo;
non lasciare rifiuti;
rispettare piante, animali e l'intero ambiente;
non portare radio o qualsiasi strumento che disturbi il silenzio e la quiete.
Per ogni altra eventuale informazione potete consultare il sito:
http://www.parco-maremma.it/

Marina e Stefano, offrendovi ospitalità presso l'Agriturismo Piana Arborello, sono felici, di potervi fornire informazioni turistiche, utili a pianificare il vostro soggiorno in Maremma.
http://www.agriturismopianarborello.it/

Se ti è piaciuto l'articolo condividi.

--- Torna alla Home Page ---